Terravita

terravitawines.com
visita e degustazione ospitalità

INDIRIZZO:
Località Gregana, 198
Suvereto

RECAPITI:
Carlo +39 333 73 03 058
Andrea +39 349 78 41 402
info@terravitavini.com
terravitawines.com

ORARI:
Tutti i giorni dalle ore 11.00 alle ore 19.00

LINGUE PARLATE:
italiano - inglese - francese - spagnolo

INDICAZIONI STRADALI

CHI SIAMO

“La bellezza lucente di un territorio che mette in connessione la campagna toscana e il mare ci ha emozionato. Eravamo a in vacanza a San Carlo, sulle colline tra San Vincenzo e Suvereto”. Inizia così l’avventura di Chiara e Carlo Andrea Gatti in Val di Cornia. E sarà un’avventura intensa, profumata di vino e amicizie. “La famiglia Reichenberg ci affida due ettari di vigna in località Notri, curata come un figlio per tanti anni e impiantata nei primi anni ’80 dall’enologo Federico Staderini”. La prima vendemmia 2013 è stato un momento magico, il primo passo verso quella che sarebbe diventata TerraVita, azienda agricola biodinamica che, negli anni, è cresciuta abbracciando le terre in località Gregana e Palazzotto. Terreni interessantissimi, anello di congiunzione tra l’ambiente solitario e selvaggio dell’entroterra con la costa, caratterizzati da uno scheletro di sasso formato prevalentemente da Galestro, pietra friabile e generosa di minerali. Le vigne di TerraVita comprendono varietà di Sangiovese e Pugnitello oltre a vitigni francesi: Grenache, Petit Verdot e Cabernet Franc. Il bianco macerato, affinato in orci ed anfore di terracotta, è fatto con Trebbiano, Procanico e una piccola quantità di Malvasia bianca. La storia di Chiara e Carlo Andrea è fatta di amicizie con alcuni viticoltori e vignaioli fedeli alla produzione di vini naturali. Uno di questi è Andrea Bargiacchi, anima di TerraVita. Viticoltore, viaggiatore, sognatore, filosofo profondamente innamorato della terra, potrebbe essere un poeta e invece rivendica con orgoglio il suo essere contadino: “Prima di tutto viene la terra. La lavorazione biodinamica richiede impegno e rigore”. Andrea ha una grande esperienza e una storia importante alle spalle (presso Terre a Mano e I Mandorli) e sa bene che Suvereto è un luogo di grandi caldi che comporta il rischio di produrre vini “marmellatosi”; grazie alla biodinamica, il problema può essere superato con un meticoloso lavoro in vigna. L’utilizzo di preparati e di concimi trasformati consente una crescita sana ed equilibrata alla pianta attraverso la cura della qualità della terra. “La vite, se messa nelle condizioni ideali, è una pianta generosa, non ha bisogno di spinte che in agricoltura convenzionale, spesso intensiva, portano all’impoverimento del terreno, causando negli anni perdita di energia ed una graduale sterilità. In TerraVita lavoriamo dunque sulla struttura della terra favorendo lo sviluppo di funghi e batteri, evitando con cura la compattazione conseguente alla meccanizzazione causata dal passaggio frequente di trattori”, ci confida Andrea. In una parola, TerraVita: l’essenza di quest’azienda dove confluiscono i percorsi di Chiara, Carlo e Andrea che si incontrano per fare vini di qualità, con una forte identità, in equilibrio con Madre Natura, eleganti nel gusto e nell’anima. In questo piccolo paradiso tra i fiumi Cornia e Miglia nasce un vino fedele alla terra e al frutto che esprime convivialità ed invita ad un approccio energico e spirituale che mette in moto forti emozioni.

CONSIGLIO DEL PRODUTTORE

Chiara, Carlo e Andrea sono in sintonia anche nel raccontare Suvereto come “l’incontro di passioni (cibo e vino), bellezze (mare e colline) e persone. Non a caso lo spirito di questi luoghi si respira durante le feste nel borgo, luogo di biodiversità umana, calici di gioia e angoli di profondo silenzio come l’ex chiostro di San Francesco”.

PROPOSTE DI VISITE E DEGUSTAZIONI

visite e degustazione vini
visite e degustazione assaggi prodotti tipici
pic-nic tra i vigneti
assaggio dalla botte
assaggio vecchie annate
blending game

ALLOGGIO

Agriturismo/appartamenti

DOVE SIAMO