Incontri

incontri.wine
visita e degustazione ristorazione ospitalità

INDIRIZZO:
Loc. Fossoni n.38
Suvereto

RECAPITI:
+39 3317242617
alessandromartelli@incontri.wine
incontri.wine

LINGUE PARLATE:
italiano - inglese

INDICAZIONI STRADALI

CHI SIAMO

Il nostro vino rosso è ottenuto dalla terra di luce eternamente tranquilla costellata di ostacoli e illusioni, da bere sempre con moderazione e saggezza, da bere solo se felici e a proprio agio. Il bianco è ottenuto grazie a i venti e ai colori della sua terra d’origine”. In queste parole c’è tutta l’anima di Incontri l’azienda di Alessandro Martelli, vignaiolo ambizioso di bellezza che guarda il mondo e la sua terra con sensibilità, disincanto e apertura. Incontri nasce nel 1967 grazie al cuore e alle mani di Martellino Martelli, nonno di Alessandro. Pochi sogni e tanta fatica e il desiderio di fare le cose per bene hanno ispirato anche il figlio Renzo che insieme a Marcella dal 1985 iniziano a imbottigliare lo “storico” Ghimbergo bianco (Trebbiano, Ansonica, Vermentino, Claret, Biancone e Malvasia) e rosso (Sangiovese, Colorino e Cabernet). La svolta arriva con Alessandro che acquista la proprietà della casa e affitta i terreni accorpando i vari frazionamenti nel tempo avevano “disgregato” l’azienda. Curiosità e visione di Alessandro sono alla base di un’azienda a circuito chiuso che non necessita di procurarsi esternamente materie prime come il concime. “Il ciclo produttivo è interno e con il Covid ho deciso di coltivare le vigne senza ricorrere all’uso di zolfo, rame utilizzando solo prodotti fitoterapici e preparati biodinamici come olio essenziale di arancia dolce, polvere di roccia e decotti biodinamici”, racconta Alessandro svelando il suo obiettivo: “Migliorare il luogo in cui affondano le mie radici e poterlo condividere con altri. I principi che ispirano la Carta della Terra sono alla base di ogni attività svolta in azienda”. Nel nome – Incontri – c’è il significato del vino che nasce da questa terra: esperienza, conoscenza, condivisione. “Faccio annusare la terra e l’aria circostante per sentire le essenze di rosmarino, camomilla e tarassaco; è una terra che profuma di vita. E questa terra è nel mio vino”. Il segreto di questa terra è l’equa percentuale di sabbia, argilla e limo arricchita da una forte componente ferrosa.
La produzione di vino naturale è legata all’idea di migliorare la nostra esistenza umana. È stato un percorso non facile, accompagnato dalla diffidenza di chi ha una visione tradizionale dell’agricoltura. Il primo Vermentino Orange Wine nasce nel 2010 e ottiene subito importanti apprezzamenti e senza neanche volerlo mi ritrovo a condividere con altri produttori europei questa filosofia. Un importatore assaggiando il mio vino esclama: “Gravner!”, ovvero il migliore dei produttori biodinamici di Orange! Vermentino, Trebbiano, Cabernet, Merlot (tutti in purezza) e un IGT rosso, qui si produce un Vermentino rifermentato in bottiglia e un Spumante con metodo classico ancestrale (senza sboccatura), senza aggiunta di zuccherin né lieviti.
Suvereto in poche parole per Alessandro? “Aria, cielo, stelle, colore che ritrovi nei profumi e nei sapori”.

CONSIGLIO DEL PRODUTTORE

“Imbocca una strada di campagna, poi fermi la macchina o la bici. Cammini per 100 metri e stai lì, fermo. Senti il profumo, il vento, i rumori e i sussurri della campagna. Sono le voci di Suvereto che si racconta. È un luogo ospitale. Il libeccio ci rende scorbutici ma siamo aperti e ospitali”.

PROPOSTE DI VISITE E DEGUSTAZIONI

visite e degustazione vini
visite e degustazioni con assaggi di prodotti tipici
visite e degustazioni con pasti in azienda
pic-nic tra i vigneti
assaggio da botte
assaggio vecchie annate
blending game

ALLOGGIO

Agriturismo/ appartamenti

DOVE SIAMO